Google+ Local: il servizio che consiglia locali e ristoranti [VIDEO]

Google+ Local: il servizio che consiglia locali e ristoranti [VIDEO]
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

google plus local

Il servizio Google Places ha cambiato veste ed è diventato Google+ Local. L’intenzione di Google di trasformare il suo Google+ in un servizio integrato in ogni ambito dell’esperienza utente è ormai evidente. La vecchia piattaforma Places è stata dunque trasferita all’interno del neo-nato social network e, sulla scia di quanto è già stato fatto da Facebook e Bing, si appresta a diventare un punto di riferimento per commercianti, ristoratori e utenti. Integrando le funzionalità social con un servizio di localizzazione di ristoranti locali ecc., si è creata una piattaforma davvero utile per quando non si sa dove andare a passare la serata.

Accedere a tutte le funzionalità del nuovo servizio è molto semplice. Per prima cosa bisogna andare su Google+ e, nella colonna di sinistra, portare il mouse alla voce More e andare su Local. Qui vi verranno mostrati i locali e gli esercizi commerciali vicini alla vostra posizione. Ovviamente è possibile anche effettuare delle ricerche in base al nome o al tipo di attività che si sta cercando. “Da stamattina, circa 80 milioni di pagine di Google Places sono state automaticamente convertite in altrettante pagine di Google+ Local“.

Chiunque potrà condividere recensioni, consigli e storie riguardo i locali visitati. “Places you’ll love, from people you trust“, questo è lo slogan dello spot di Google+ Local, che racchiude molto bene il concetto di integrazione tra Google+ e Places. Un aspetto importante di Google+ Local è l’integrazione con Zagat, una guida turistica molto simile a TripAdvisor dove gli utenti possono dare punteggi a hotel, ristoranti…condividerne le foto, dare consigli valutazione ecc. Grazie a Zagat è cambiata la scale di valutazione dei locali, che ora comprende una scala di valori da 0 a 3 e si basa sui fattori: qualità del cibo, qualità degli interni, cibo e servizio.

Tutte le informazioni condivise o pubblicate su Google+ Local sono anche accessibili via smartphone tramite l’app Maps. I primi responsi degli utenti sono buoni, anche se alcuni hanno lamentato delle liste non proprio aggiornate. Vedremo se il neo-nato servizio riuscirà a competere con la velocità del rivale diretto Yelp. Si tratta comunque di un buon esordio e di un modo molto veloce di “reperire e condividere informazioni su locali, luoghi di interesse e attivita’ commerciali, che include anche i punteggi Zagat e i consigli delle persone appartenenti alle proprie cerchie di Google+“.

481

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Gio 31/05/2012 da in

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici