Facebook vale 50 miliardi di dollari

Facebook vale 50 miliardi di dollari

facebook 50 miliardi

Facebook, secondo le stime suggerite da Wall Street, vale ben 50 miliardi di dollari. La notizia è stata diffusa dal New York Times ed ha immediatamente fatto il giro del mondo. Il raggiungimento di tale cifra è merito dell’investimento da 500 milioni della Goldman Sachs che ha anticipato un ulteriore investimento di 50 milioni della Digital Sky Technologies. A beneficiare dell’investimento anche lo stesso Mark Zuckerberg che vede schizzare il suo patrimonio, stimato da Forbes intorno ai 7 miliardi, a ben 14 miliardi di dollari, approdando nella top 15 degli uomini più ricchi del pianeta.

La notizia ha fatto piacere anche a Tyler e Cameron Winklevoss, i quali hanno chiesto di rinnegare l’accordo fatto con il nuovo uomo dell’anno del Time inerente alla nascita di Facebook. Secondo i due gemelli la società vale molto di più e pertanto voglioni rivedere i dettagli dell’operazione.

Dopo le polemiche relative al film The Social Network, la vicenda sollevata dai gemelli contribuisce alla creazione di un clima non ideale per l’approdo della società del social network in borsa. Con l’attuale valutazione Facebook vale più di colossi come Yahoo, eBay o Time Warner.

Lo strepitoso successo della piattaforma di comunicazione digitale più utilizzata al mondo sembra dunque inarrestabile, e solo il tempo saprà dire fin dove può arrivare.

275

Segui Trackback

Mar 04/01/2011 da in , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Antonio 5 gennaio 2011 11:19

Una società che fattura 1,5 miliardi di euro e ne vale 50 mi pare abbondantemente sovravvalutata.
Qui c’è un confronto con i parametri societari di altre aziende, ed il confronto mi pare impietoso
http://www.e-minds.it/blog/110/facebook-valutato-50-miliardi-e-eccessivo.aspx

Rispondi Segnala abuso
Seguici