Tumblr 3.0 – Si aggiorna il servizio di microblogging

Tumblr logoSono passati sei mesi dall’ultima volta in cui abbiamo parlato di Tumblr, e forse potrà sembrare strano ma si può aggiornare sensibilmente anche un prodotto famoso per essere l’emblema stesso della semplicità. E si tratta di miglioramenti che ne esaltano la funzionalità senza tradirne la rigorosa, piacevole filosofia minimal. Tumblr offre la possibilità di fare microblogging, cioè comunicare le proprie idee, link, citazioni e immagini senza le derive editoriali, letterarie e le “forzature” sociali dei blog veri e propri. Un “blog-sms”, insomma, non appesantito dai commenti.
A quanto pare i rinnovamenti sono più di 400, considerato che i due creatori in questi sei mesi hanno deciso di abbandonare i loro lavori regolari e di dedicarsi anima e corpo a questo progetto. Il loro compito è stato alquanto complicato a livello di design, se non altro perchè creare tante idee è stata solo metà della fatica: inserirle in modo che non confondessero l’utente medio di Tumblr, tipicamente molto desideroso di semplicità, è stata la parte più difficile. Vediamo un po’:

  • Supporto completo per la mobilità: era già possibile fare post completi da cellulari e smatrphone, ora con l’avvento di iPhone l’interfaccia è stata adattata al 100% a quel marchingegno. Tumblr per iPhone non è una versione striminzita del sito, anzi, è se stesso al 100%. Ora, vederlo anche con un binocolo ‘sto benedetto iPhone sarebbe una bella cosa.
  • Foto perfette: certi servizi, come il famigerato Splinder o WordPress, distorcono o rovinano le immagini quando le ridimensionano. Ora in Tumblr la qualità rimane ottima.
  • Post audio: ora potete trasmettere un mp3 al giorno e incapsularlo sul vostro microblog con una pratica interfaccia flash. A quanto pare a molti piace l’idea di fare un post vocale!
  • Video: ora Tumblr riconosce ogni sito video e flash, e ne integra i media tra i vostri post con dimensioni proporzionate. Grazie alla collaborazione con il sito Vimeo, però, si può fare l’upload direttamente da quel sito.
  • Canali: il fatto che i commenti non ci siano non vuol dire che non si possa vivere socialmente attraverso questa web app. Grazie ai nuovi canali si può creare un network tra amici e scambiare post/messaggi/chat privati con i propri contatti.
  • Privacy: è ora possibile rendere privati o personali dei post, che magari ritenete utili solo a voi stessi.
  • Ci sono altre cose, ma questo sono quelle che mi hanno decisamente colpito di più! E’ un servizio decisamente interessante e molti lo usano. Se fa al caso vostro, ci vuol poco a iscriversi e provare, quindi ve lo consiglio.

    I commenti sono chiusi.

    Impostazioni privacy