Microsoft Word: violazione di brevetto confermata

Microsoft Office Word
La società di Steve Ballmer è stata definitivamente condannata, in questi giorni, al pagamento di una multa di 290 milioni di dollari. Una corte d’appello ha stabilito che la Microsoft ha violato il brevetto per la gestione del formato XML in Microsoft Word 2007. Il brevetto è detenuto dalla i4i, una piccola azienda di software canadese che, nei mesi scorsi, ha sporto denuncia contro la società fondata da Bill Gates. La sentenza sembrerebbe mettere finalmente la parola fine alla lunga disputa tra l’azienda leader dei sistemi operativi e la società canadese di Toronto.

Una prima sentenza, emessa da una giuria di un tribunale in Texas, si era schierata a favore della piccola azienda, ma la Microsoft aveva preferito fare ricorso in appello. Adesso l’azienda del Windows potrebbe vedersi costretta a cessare la vendita di Office 2007 a partire dal prossimo 11 gennaio.
 
Secondo quanto riferito da alcuni esperti del settore, tale scenario sembra alquanto improbabile, ed è più facile che le due società arrivino ad un accordo che imponga la Microsoft al pagamento di una royalty alla i4i per poter continuare la vendita.
 
Secondo un comunicato diffuso da Redmond, l’ipotesi più probabile potrebbe essere la vendita di Word 2007 e Microsoft Office 2007 senza la gestione del formato XML, feature che invece è stata rimossa dal nuovo Microsoft Office 2010.

Impostazioni privacy