Microsoft ci riprova con Surface 2

Samsung Microsoft Surface 2
Durante l’ultimo Consumer Electronics Show, la società informatica di Steve Ballmer ha presentato il successore di Surface, il tavolo touch screen presentato qualche anno fa senza aver incontrato un particolare entusiasmo da parte degli utenti. Si tratta di una tavoletta grafica dalle grandi dimensioni che utilizza la tecnologia pixel sense che, dopo aver captato i movimenti delle mani dell’utente grazie ad un’apposita telecamera, li traduce in comandi. Rispetto alla precedente versione, il dispositivo è adesso un semplice tavolino dotato di un ripiano touch.

Con questa tecnologia, ogni pixel della superficie è fisicamente collegato con un sensore, in maniera tale da consentire all’hardware di riconoscere il numero delle dita degli utenti, fino ad un massimo di 20. Inoltre è anche in grado di riconoscere e scannerizzare immagini nonchè digitalizzare un testo scritto.
 
Il nuovo Microsoft Surface nasce grazie ad una partnership con la Samsung. Le proprie caratteristiche rendono il sistema perfettamente utilizzabile anche dai privati, che pertanto sono gli utenti per i quali il sistema è destinato.
 
Intanto la società dei Windows ha annunciato l’esistenza di un accordo commerciale con la Royal Bank of Canada, per la fornitura dei nuovi dispositivi verso diverse succursali.

Impostazioni privacy