L’aggiornamento segreto di Windows: la risposta di Microsoft

L'update fantasma
Il famigerato “Aggiornamento Fantasma”: la nuova versione dei 9 file e una delle date in cui è avvenuto. Immagine presa da CyberNet News.

Come al solito Microsoft non si è lasciata attendere, e ha subito espresso la sua opinione sulle vivaci discussioni derivanti dal suo aggiornamento “segreto”. Ecco parte del discorso che trovate per intero (in inglese) sul blog di Windows Update:

Ogni utente che sceglie di usare Windows Update si aspettava che fossero installati degli aggiornamenti oppure almeno che gli fosse notificata la disponibilità di tali aggiornamenti. Se non avessimo aggiornato il servizio stesso in modo tempestivo, gli utenti non avrebbero mai potuto controllare [attraverso Windows Update] che fossero disponibili degli update e, di conseguenza, non avrebbero nè ricevuto gli aggiornamenti automatici nè tantomeno la notifica della loro presenza.
[…]
In chiusura, vorrei anche affrontare un altro errore compiuto da chi ha pubblicamente riportato questa notizia. Windows Update non si aggiorna automaticamente quando gli Aggiornamenti Automatici sono disattivati, ciò avviene solo quando il cliente sta utilizzando Windows Update per ricevere gli aggiornamenti automatici o le notifiche della loro disponibilità.

  • Nate Clinton
    Program Manager
    Windows Update
  • In effetti Adrian Kingsley-Hughes, uno dei geeks di ZDNet, quando ha controllato la sua batteria di PC (che sono “congelati” ad un certo livello di aggiornamento per fare alcuni test), ha scoperto che uno di essi aveva subito l’aggiornamento “fantasma”: in effetti l’update automatico era disattivato, ma il servizio di notifica non lo era. Questo vuole dire che se Windows Update è completamente disattivato non vi sarà nessun aggiornamento, ma con le notifiche attive l’aggiornamento avverrà senza dubbio (e senza avvisare!).

    Impostazioni privacy