Google vs China Mobile e Xinhua

Google, China Mobile e Xinhua
L’agenzia di stampa Xinhua e l’operatore di telefonia mobile China Mobile hanno creato una partnership annunciando il loro nuovo motore di ricerca che avrà come obiettivo principale quello di rappresentare una valida alternativa a Google e Baidu. Si chiamerà Search Engine New Media International Communications Co. e sarà totalmente controllato dal governo di Pechino al fine di evitare i problemi che hanno visto protagonista il famoso search engine in Cina.

Non sono ancora stati diffusi i dettagli inerenti all’operazione ma Zhou Xisheng, vicepresidente di Xinhua, ha spiegato che saranno impegnate anche altre linee di produzione come quelle delle notizie di stampa e della pubblicità. Numerosi i dubbi sul modo di diffondere l’informazione che probabilmente sarà censurata.
 
Secondo l’Associated Press il mercato cinese ha enormi potenzialità grazie ai suoi 420 milioni di utenti Internet ed oltre 600 milioni di sottoscrittori di telefoni cellulari. Il quotidiano economico francese Les Echos è convinto che il nuovo motore di ricerca sarà un mezzo di censura voluto dal governo dopo il rifiuto da parte del BigG.
 
Quello che accadrà in Cina è ancora tutto da vedere ma intanto fonti vicine alla società leader nel settore dei motori di ricerca parlano di una forte preoccupazione.

Impostazioni privacy