Google: copyright sulla homepage

googleGoogle è riuscita in un’impresa davvero innovativa e senza precedenti: è riuscita a stabilire il copyright sulla sua homepage. Tutto ciò arriva a consacrare il successo raggiunto dalla società e di sicuro l’iniziativa di proteggere le homepage con il brevetto sarà presto imitata anche da altri.

Il discorso vale per tutte quelle homepage belle e famose, che hanno riscorso un certo successo presso gli utenti e che pertanto ben presto, come è accaduto per Google, potrebbero essere trattate come vere e proprie invenzioni
 

La decisione di mettere il copyright sull’homepage del famoso motore di ricerca è arrivata dopo più di 5 anni da parte dell’ufficio brevetti di Washington. Il tutto segna di certo il riconoscimento dell’importanza assunta per ogni internauta dalla note pagina iniziale, che ci consente di ricercare tutto ciò che vogliamo nel mondo del web
 

E’ opportuno ricordare che già nel 2006 l’ufficio brevetti aveva attribuito, allo scopo di proteggerlo, una sorta di patente al software di Google, che consente di effettuare le ricerche in rete. Adesso anche la decisione di proteggere da eventuali imitazioni o appropriazioni indebite anche la veste grafica tanto conosciuta. 
 

D’altronde l’homepage di Google riserva sempre molte sorprese agli utenti. Infatti, in occasione di particolari eventi, vengono apportate delle specifiche modifiche al marchio per mezzo dei cosiddetti Google Doodle. Una serie di adattamenti insomma che non finiscono mai di stupire. Viene da chiedersi come reagiranno ora i concorrenti di Google, apprendendo la notizia del copyright e soprattutto se essi cercheranno di muoversi nella stessa direzione.

Impostazioni privacy