eBay: XPRT chiede 3,8 miliardi di dollari

eBay XPRT
eBay è la società leader nel settore del commercio elettronico nata il 6 settembre 1995 per opera di Pierre Omidyar. In pochissimi anni il successo della piattaforma è cresciuto rapidamente in maniera esponenziale tanto che oggi, la quasi totalità degli utenti Internet, possiede un proprio account per effettuare transazioni commerciali sul famoso sito web statunitense. In risposta alle numerose problematiche relative ai pagamenti, è stata anche fondata la società PayPal, un sistema di pagamento online che permette di inviare e ricevere pagamenti in maniera sicura.

Recentemente la società XPRT, che si occupa principalmente della realizzazione di soluzioni tencologiche, ha accusato il colosso dell’e-commerce per la violazione di alcuni brevetti inerenti proprio il sistema di pagamento online che ha letteralmente sostituito in Italia la famosa PostePay, ovvero la carta prepagata Visa fornita dalle Poste Italiane.
 
In particolare è stata intentata una causa dalla società di technologic solution, ai danni proprio di eBay, che prevede il risarcimento di 3,8 miliardi di dollari per aver sottratto senza alcuna autorizzazione alcune informazioni confidenziali riguardanti esplicitamente soluzioni per i pagamenti online.
 
Secondo l’accusa tali soluzioni sarebbero poi state applicate per la realizzazione del sistema di pagamento sul quale fonda il suo funzionamento l’intera piattaforma.

Impostazioni privacy