Blu Ray permette copia di backup a pagamento

Blu RayE’ stato finalmente rilasciato, ad opera dell’AACS Licensing Authority, l’accordo finale che sancisce le regole inerenti la copia dei dischi Blu Ray.

Secondo quanto stabilito sarà possibile effettuare un’unica copia di backup e probabilmente sarà necessario un pagamento. Oggettivamente la notizia non ha suscitato poi stupore, in quanto era impensabile la garanzia del diritto di copia illimitato.
 
Dal gennaio 2010, tutti i dischi Blu Ray prodotti, conterranno un sistema di gestione dei diritti digitali, conosciuto come Drm, che consentirà un’unica copia a piena risoluzione per qualsiasi tipo di formato, sia esso un normale DVD o un ulteriore disco Blu Ray.
 
L’unico formato di file autorizzato sarà Windows Media, mentre la società di Cupertino ha deciso di astenersi alla duplicazione verso i propri formati. Al fine di combattere la pirateria, per poter effettuare la copia sarà necessario un apposito lettore da collegare direttamente in rete per ottenere l’autorizzazione da chi detiene i diritti.
 
Quasi sicuramente, i detentori di copyright rilasceranno la propria autorizzazione dietro un opportuno compenso, oltre quello sborsato per l’acquisto della copia originale e per l’eventuale dispositivo di copia. Inoltre, gli attuali dischi in commercio non saranno copiabili tramite il nuovo sistema,poichè antecedenti all’accordo stipulato.

Impostazioni privacy