aTunes, il media player cross platform ed open source che vi stupirà

aTunes

State cercando un programma che batta le performances di iTunes, Winamp o Amarok? Non importa che sistema operativo voi abbiate, se date un’occhiata ad aTunes vi convincerete. Questo media player sfrutta come base il motore open source MPlayer ed è sviluppato in Java, il che significa che può girare su qualsiasi dispositivo supporti il linguaggio Java.

C’è inoltre anche un Windows installer, che rende il funzionamento di questa applicazione praticamente automatico sotto Windows.

Il programma ha tutte le caratteristiche che vi aspettereste da un moderno media player, inclusa la possibilità di riprodurre i seguenti formati:

  • MP3
  • ogg
  • wma
  • wav
  • FLAC
  • MP4
  • RA e RM.

aTunes può essere utilizzato anche per riprodurre stream di radio via internet; il programma non ha un supporto per la gestione di files DRM, ovvero files media con restrizioni, quindi non riuscirete a riprodurli facilmente, a meno di non rimuovere la limitazione (esistono software come Tunebite che si occupano di svolgere questa funzione).

Una delle caratteristiche più interessanti di aTunes è l’integrazione con Last.fm; sebbene non si possa riprodurre direttamente la musica da Last.fm, tramite il software ci si può loggare al sito e sottoporre la propria playlist. Inoltre tramite il software in questione si può utilizzare il servizio di Audioscrobbling, ovvero una segnalazione da parte di Last.fm di artisti che fanno generi uguali o simili alle canzoni da voi ascoltate.

Quando c’è la disponibilità, infine, aTunes mostrerà in automatico le copertine ed i testi delle canzoni ascoltate.

Ci sono fin troppe features per poterle elencare tutte, ma queste son alcune delle più interessanti:

  • funzione karaoke (ottenute tagliando le frequenze tipicamente vocali per permettervi di sfogarvi a tutto fiato)
  • finestra di editing delle tag dei files
  • supporto drag’n’drop per l’aggiunta dei files al player
  • supporto per i lettori portatili che possono essere letti come files di sistema
  • supporto per artisti su Youtube, Google Video e Wikipedia
  • Cd ripper incluso nel programma
  • possibilità di iscriversi a podcast in abbonamento
  • statistiche sulle canzoni suonate, non suonate, artisti e album più suonati, con la data dell’ultima riproduzione.
  • E’ gratuito, scaricabile per Windows, Mac e Linux da questo indirizzo.

    I commenti sono chiusi.

    Impostazioni privacy