WWDC 2012: Mac OS X Mountain Lion svelato da Apple [FOTO]

WWDC 2012: Mac OS X Mountain Lion svelato da Apple [FOTO]
  • Commenta
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

Craig Federighi

Al WWDC 2012 di San Francisco, Apple ha mostrato un’anteprima di Mountain Lion. Con oltre 200 nuove funzioni, Mac OS X Mountain Lion è stato presentato come il sistema operativo più avanzato al mondo. La nona importante release del sistema operativo desktop di casa Apple sarà scaricabile dal Mac App Store a partire da luglio al prezzo di 19,99 dollari (15,99 euro). In attesa del download, vediamo le più importanti di queste 200 funzioni innovative che vedremo molto presto su Mac OS X 10.8.

Al WWDC 2012 è stato Phil Shilller ad introdurre Mountain Lion: “Il ritmo con cui il Mac si rinnova è incredibile; OS X Mountain Lion arriva ad appena un anno dal riuscitissimo lancio di Lion. Con iCloud integrato e le nuove funzioni Notification Center, Messages, Dictation, integrazione con Facebook e molto altro, questo è il miglior OS X di sempre.“.

apple mountain lion

Messages: L’app Messages andrà a sostituire iChat e porta l’esperienza di iMessage dall’iPhone al Mac. I messaggi si possono ora inviare da qualsiasi dispositivo con tanto di allegati come foto, video in HD.. La conversaziono può essere iniziata su un dispositivo e portata avanti in un altro. L’app Messaggi integra anche il supporto ai principali servizi di Instant Messaging come AIM, Yahoo!, Google Talk e Jabber.

Notification Center: Tutti gli avvisi di OS X (aggiornamenti di sistema e notifiche di Mail, Calendar, Messages, Reminders…) e delle apps di terze parti vengono raccolti nel Centro Notifiche. Qui sono supportati anche Twitter e Facebook, in questo modo quando si verrà citati in un tweet o quando si riceverà un commento o una richiesta di amicizia, si verrà avvisati direttamente sul desktop. Se ci si vuole concentrare sul lavoro, il Notification Center può essere temporaneamente disattivato. Ma non è tutto qui, dal centro notifiche si può persino aggiornare lo stato di Facebook.

notification center mountain lion

Sharing: Si tratta di una funzione di condivisione a livello di sistema. Per condividere link, foto, video e altri file basterà cliccare sul pulsante Condividi per postare qualsiasi file su servizi come Facebook, Twitter, Flickr e Vimeo.

Dettatura o Dictation: Permette di dare comandi vocali al proprio Mac e funziona anche con le apps di terze parti (persino con Microsoft Word). Non si tratta propriamente si Siri su Mac, ma la funzione è comunque utilissima.

icloud mountain lion

iCloud: “With Mountain Lion we built support for iCloud right in. When you sign in with your account, we configure all of your apps and your content is up to date across devices“. Tramite iCloud, la configurazione di Mail, Contacts, Calendar, Messages, Reminders e Notes sarà molto più semplice. Le nuove app Promemoria e Note si sincronizzano via iCloud con i corrispettivi su iPhone e iPad. Con la funzione “Documenti nella nuvola”, i propri documenti saranno salvati su iCloud e saranno modificabili con le apps compatibili come la suite iWork di Apple.

Power Nap: Un’innovativa funzione per tenere aggiornato il Mac anche quando è in stop. Questa funzione è disponibile per MacBook Pro con display Retina e il MacBook Air (seconda e terza generazione). “Power Nap aggiorna in automatico Mail, Contacs, Calendar, Reminders, Note, Streaming foto, Trova il mio Mac e Documenti nella nuvola, e quando il Mac è collegato, scarica gli aggiornamenti software e fa il backup del computer con Time Machine.

Altre funzionalità: Molto importante è anche la funzione Gatekeeper che permette di avere il controllo su quali apps possono essere installate o meno. Si possono abilitare solo le apps del Mac App Store o consentire l’installazione anche delle applicazioni scaricate da Internet. AirPlay Mirroring permette invece di trasferire in wireless in streaming fino a 1080p i contenuti del Mac su una TV HD tramite Apple TV. Su Mountain Lion è inoltre sbarcato il Game Center. Last but not Least, il nuovo browser Safari con il Campo di Ricerca intelligente unificato (come Chrome), tab iCloud per vedere i tab aperti su tutti i dispositivi dell’utente, la Vista Tab per passare rapidamente da una finestra all’altra e la lista di lettura offline.

Immagini tratte da The Verge.

803

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 12/06/2012 da in , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici