Virus per PC: Flame è il malware più pericoloso mai scoperto

Virus per PC: Flame è il malware più pericoloso mai scoperto
  • Commenti (1)
  • Condividi
  • Email
  • Stampa

flame virus malware

Nome in codice Flame, è il nuovo virus per PC scoperto da pochi giorni in Medio Oriente. Sono i portavoce dei laboratori di sicurezza russi Kaspersky a mettere in guardia la Rete e il mondo dalla pericolosissima minaccia chiamata Worm.Win32.Flame. Rispetto a Flame, ogni altro malware visto fino ad ora è poca cosa e persino il temibile Stuxnet impallidisce al confronto. Flame è un malware in grado di rubare tutti i dati presenti sui computer infettati ed il suo codice malevolo può essere usato per sottrarre dati top secret ed informazioni segrete da organizzazioni governative.

Quella che Kaspersky ha identificato come “una delle minacce più complesse mai scoperte“, in Medio Oriente ha già infettato numerosi computer con sistema operativo Windows e, proprio come Stuxnet, può diffondersi tramite chiavette USB e flash drive. Per la sua capacità di sfuggire ai sistemi di rilevamento e sicurezza, il virus potrebbe aver agito indisturbato dal 2010, sottraendo documenti segreti e dati sensibili alle associazioni governative. Flame è stato scoperto per caso dagli specialisti di Kaspersky mentre erano alla ricerca di un altro malware. Cercando il virus Wiper per conto dell’International Telecommunication Union (ITU), gli esperti in sicurezza si sono imbattuti su Flame che, date le sue particolarità, sembra proprio essere stato progettato specificatamente per scopi di spionaggio informatico.

Flame è in grado di rubare screenshot ad intervalli di tempo, di registrare le conversazioni tramite i microfono del PC e di infettare i drive USB. Contemporaneamente, il virus tenta di diffondersi tramite la stessa falla già sfruttata da Stuxnet (vulnerabilità già risolta da Microsoft con un’apposita patch risolutiva MS10-061). Gli obiettivi di Flame, fino ad ora, sono stati soprattutto computer delle nazioni mediorientali (1000 accertati). Eugene Kaspersky spiega che:

Il rischio di una guerra informatica è uno degli argomenti più popolari degli ultimi anni. Stuxnet e Duqu appartenevano a una sola catena di attacchi che ha sollevato non poche preoccupazioni in tutto il mondo. Il malware Flame sembra appartenere ad un’altra fase di questa guerra, ed è importante rendersi conto che le armi informatiche possono essere utilizzate per attaccare qualsiasi paese

Non si tratta dunque di un semplice virus creato da malintenzionati o comuni pirati informatici, quello in cui si sono imbattuti gli esperti in sicurezza di Kaspersky è (quasi) sicuramente un codice malevolo creato dietro sponsorizzazione di qualche Stato. Il virus, secondo Kaspersky, sembra essersi diffuso soprattutto in Iran, Israele, Sudan, Siria, Libano, Egitto ed Arabia Saudita, mentre la società californiana Symantec ha rilevato un numero ridotto di PC infetti anche in Ungheria, Austria, Russia e Hong Kong.

Al momento, è impossibile sapere quale sia la mole di dati e documenti segreti rubati da Flame, la situazione sarebbe ancora più preoccupante se, come ipotizza Marco Giuliani (direttore della società di sicurezza italiana ITSEC), il virus fosse in circolazione già dal 2008: “La patch MS10-061 è stata rilasciata da Microsoft solo il 14 settembre 2010. Ciò significa che Flame potrebbe aver avuto vita facile ed essersi diffuso molto velocemente per un lungo lasso di tempo, quasi due anni“. Per evitare ulteriori danni, Kaspersky è comunque in procinto di rilasciare uno specifico tool di rimozione.

593

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Mar 29/05/2012 da in , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Wavettore 30 maggio 2012 12:46

Nella prossima Guerra Mondiale sara’ come combattere contro un fantasma dove l’invisibile nemico e’ anche una spiccata caratteristica di ogni essere umano,
l’Ego,
impersonato nei nostri giorni come mai prima nella
storia da poche persone che dettano il loro volere dalla cima di una Piramide
virtuale.
Questa Guerra manipolata dai Sionisti sara’ geograficamentee divisa su due fronti:
Russia, Cina e Paesi Arabi da
un lato
Israele, USA ed Inghilterra dall’altro.
La Russia sara’ l’ultimo bersaglio mentre il conflitto con la Cina seguira’ la Guerra in
Medio Oriente.
I Massoni Sionisti hanno gia’ pianificato questa Guerra alle spalle di tutte le genti che saranno forzate a combattere per i loro Paesi nel loro obbligo di cittadini.
Attraverso una strategia di Terrore e di Inganno i Sionisti continueranno a sorvegliare e separare le genti per confrontare tante opposizioni deboli e divise piuttosto che una forte ed unita.
Hanno bisogno di caos e disperazione per imporre il Nuovo Ordine del Mondo.
Non le armi ne le proteste potranno confrontarsi con un tale Piano che si avvale di tale Forza ed Inganno.
Esiste una sola soluzione.
In questo “carosello” orchestrato dalla CIA per conto dei Sionisti, il piu’ grande pericolo per l’Umanita’ non e’ la CIA ne’ i Sionisti ma la mancanza di un cambiamento evolutivo a
noi necessario per abbandonare quella stessa Direzione marcata in tutta la storia e diventare una razza distinta dal regno Animale.

http://www.wavevolution.org/it/freethinking.html

Rispondi Segnala abuso
Seguici