AMD taglia sul personale

AMD taglia sul personale

AMD ATI

La mannaia della crisi falcia ancora e questa volta il rasoio affilato affetta un’altra dose di lavoratori della nota società che si occupa di CPU e di recente anche di schede grafiche.

Mille persone che lavorano per la nota società si ritroveranno a casa a tempo indeterminato, sperando che l’azienda esca presto da questo stato di crisi e possa al più presto riassumere tutti. Non sarà sicuramente una cosa a breve però in quanto solo quest’anno altre due volte sono stati tagliati altrettanti posti e non solo, chi rimane si ritroverà con la busta paga decurtata a partire dai cheaf. Dirk Meyer, il CEO, darà il buon esempio con il 20% in meno sullo stipendio, seguiranno i top manager del 15 % e i dipendenti del 10 %, per finire gli stagisti con il 5 %.

Se alla notizia della fusione avevo gioito, amando moltissimo entrambi i marchi, con il tempo mi sono dovuto ricredere. Per ragioni di performance sono dovuto passare all’ hardware della diretta concorrente Nvidia e Intel. Ero però fiducioso di una ripresa della società dopo la fusione, proprio per il detto “se sono rose fioriranno” invece mi sa proprio che erano cachi…

257

Segui Trackback

Mer 21/01/2009 da in , , ,

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Seguici